SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: monta pressione sul Consiglio militare, Ua impone ultimatum per transizione civile (6)
Khartum, 15 apr 18:18 - (Agenzia Nova) - Intanto, i governi di Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita – che negli ultimi anni hanno lanciato una strategia di costruzione di partnership commerciali, politiche e militari con diversi paesi del Corno d’Africa, tra cui il Sudan, nonostante la vicinanza di Khartum con il Qatar – hanno fatto sentire la loro voce per la prima volta dopo il golpe che ha destituito Bashir. Il presidente emiratino Sheikh Khalifa bin Zayed al Nahyan ha preso i primi contatti con il Consiglio militare transitorio del Sudan “per esplorare le prospettive dell’invio di aiuti accelerati per il popolo del Sudan”, come si apprende da una nota ripresa dall'agenzia di stampa emiratina "Wam". Il comunicato ha fatto seguito a quello del ministero degli Esteri emiratino, che poche ore prima descriveva la nomina del generale Abdel Fattah al Burhan alla guida del Consiglio militare di transizione come “un passo che riflette le richieste di sicurezza, stabilità e sviluppo della popolazione sudanese”. Nelle stesse ore, anche l’Arabia Saudita, con un comunicato di re Salman, ha manifestato il proprio sostegno al Consiglio di transizione, istruendo al contempo le proprie autorità a inviare un pacchetto di aiuti, compresi petrolio, grano e medicinali. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..