SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Argentina, rese note offerte per esplorazione offshore su piattaforma continentale
Buenos Aires, 17 apr 14:30 - (Agenzia Nova) - Sono tredici le compagnie che si sono presentate al bando di concorso internazionale per la concessione di esplorazioni offshore su 18 aree della piattaforma continentale argentina (Pca) dell'Atlantico del Sud. Il totale delle offerte è stato di 995 milioni di dollari. Lo comunica la segreteria per l'Energia del governo di Buenos Aires, che ha effettuato ieri, martedì 16 aprile, l'apertura delle buste del concorso denominato "Costa Afuera 1". Nei prossimi mesi il governo argentino effettuerà l'aggiudicazione di ciascuna area. Tra le imprese che si sono presentate, anche l'italiana Eni che è segnalata tra quelle che operano per la prima volta in Argentina insieme a Mitsui, Bp, e Tullow. La lista dei partecipanti include anche Qatar, Equinor, Exxon Mobil, Total, Ypf, Shell, Pluspetrol, Tecpetrol e Wintershall. Il sottosegretario all'Energia, Gustavo Lopetegui, ha messo l'accento sull'alto livello delle offerte presentate e ha dichiarato che "è presumibile che esista una grande ricchezza di risorse nel mare argentino" e che l'esplorazione della piattaforma continentale è in linea con il programma del governo per "riportare l'Argentina a essere un paese esportatore di petrolio leggero". Lopetegui ha quindi ricordato che il paese conta con piattaforme di esplorazione offshore fin dagli anni 70 del secolo scorso e che attualmente il 18 per cento della produzione di gas proviene da questo tipo di risorse. L'area di esplorazione si trova all'interno dei bacini denominati Austral, Argentina Norte e Malvinas Ovest. Il bacino Austral ha una profondità di soli 100 metri; per questa area, dove sono in concorso concessioni per 14.200 Km2, le offerte hanno raggiunto un totale di 38,1 milioni di dollari. Sull'area di Malvinas Ovest, con profondità variabile tra 10 e 600 metri, è in processo di aggiudicazione l'esplorazione su un'area di 86.400 Km2. Per questa zona sono state presentate offerte complessive per 181 milioni di dollari. Nel bacino Argentina Norte, con profondità tra i 200 ed i 1300 metri, l'esplorazione riguarda invece un'estensione di 100.200 km2 per la quale sono state presentate offerte per 776 milioni di dollari. La Pca ed i diversi bacini che la compongono, afferma la nota ufficiale, sono attualmente "sotto-esplorati" e fino ad oggi "solo l'uno per cento della superficie è stato dato in concessione". "Nonostante i progressi tecnologici in materia di esplorazione in mare aperto negli ultimi vent'anni non sono stati realizzati investimenti importanti", prosegue il comunicato. La presentazione ufficiale agli investitori del bando di concorso era stata effettuata lo scorso 14 novembre negli Stati Uniti, a Houston. (Abu)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..