ENERGIA
 
Energia: Novak, la prossima settimana incontro a Mosca con ministro Petrolio venezuelano
 
 
Bishkek, 28 mar 09:00 - (Agenzia Nova) - La settimana prossima il ministro del Petrolio venezuelano, Manuel Quevedo, incontrerà a Mosca il titolare del dicastero dell’Energia russo, Aleksander Novak. Ad annunciarlo lo stesso Novak parlando da Bishkek, in Kirghizistan, dove si trova al seguito del presidente Vladimir Putin. "Abbiamo in programma di discutere di cooperazione energetica durante la sua visita, che, credo, è prevista per la prossima settimana", ha detto Novak ai giornalisti presenti. La cooperazione energetica tra Russia e Venezuela sta crescendo, secondo il ministro russo, ricordando che Quevedo ha annunciato che il Venezuela prevede di aprire una sede della compagnia petrolifera statale Pdvsa a Mosca e di aumentare le forniture di petrolio alla Russia.

La notizia conferma l'alto grado di cooperazione tra Mosca e Caracas, nonostante le critiche giunte in particolare dagli Stati Uniti. In settimana, il presidente del Venezuela Nicolas Maduro ha parlato dell'intenzione di firmare una ventina di nuovi strumenti di scambio, in diversi settori. “Un incontro di lavoro sulla cooperazione intergovernativa tra Mosca e Caracas è previsto per il mese prossimo: è in programma la firma di 20 accordi di cooperazione nei settori dell’economia, del commercio, della cultura, dell’energia e dell’istruzione”, ha affermato Maduro, in un’intervista all’emittente russa “Channel One”, sottolineando il rafforzamento che ha interessato i rapporti bilaterali tra Russia e Venezuela negli ultimi 20 anni. “La nostra collaborazione è reciprocamente vantaggiosa, e le nostre relazioni non potranno che migliorare con il passare del tempo”, ha aggiunto il capo dello Stato venezuelano, ringraziando la Federazione Russa per gli aiuti umanitari consegnati al paese latinoamericano.

Il rafforzamento dei rapporti bilaterali tra Russia e Venezuela, soprattutto in campo militare, ha suscitato dure critiche da parte degli Stati Uniti e degli alleati regionali. La polemica è stata riaccesa in questi giorni dall'arrivo in Venezuela lo scorso 24 marzo di truppe e mezzi russi. Una presenza criticata con nettezza dal presidente Usa, Donald Trump. La "Russia deve andarsene", ha detto con decisione Trump nel corso di una conferenza stampa tenuta alla Casa Bianca, a fianco di Fabiana Rosales, moglie dell'autoproclamato presidente ad interim del Venezuela, Juan Guaidò. Una richiesta, quella di lasciare Caracas, che Mosca "conosce molto bene", ha detto Trump, ribadendo che per risolvere la crisi venezuelane rimangono "aperte tutte le opzioni". All'incontro, rilanciato in video dalla testata "Univision", erano presenti anche il vice presidente Mike Pence, la figlia di Trump - Ivanka - e Carlos Vecchio, rappresentante diplomatico del Venezuela nominato da Guaidò. Rosales ha "sofferto molto", ha detto Trump definendo una "tragedia" quello che è successo nel paese caraibico. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..