DIFESA
Mostra l'articolo per intero...
 
Difesa: nave Usa solca Mar Cinese Meridionale durante esercitazione con le Filippine (3)
Manila, 11 apr 12:21 - (Agenzia Nova) - Le tensioni tra Filippine e Cina per le rivendicazioni incrociate sull’atollo delle Spratly, nel Mar Cinese Meridionale, sono aumentate la scorsa settimana, nonostante i tentativi del presidente Rodrigo Duterte di placare le polemiche. Il dipartimento degli Esteri filippino ha infatti accusato la Cina di violare la sovranità di Manila, inviando centinaia di imbarcazioni attorno all’isolotto di Thitu, dove le Filippine stanno effettuando lavori infrastrutturali. Appena tre giorni prima, il segretario della Difesa filippino, Delfin Lorenzana, aveva descritto la massiccia presenza navale cinese nell’area “molto preoccupante”. Attorno alla piccola isola ci sarebbero circa 200 imbarcazioni cinesi, una massiccia presenza che Manila interpreta come un tentativo di intimidazione di Pechino. Il dipartimento degli affari esteri ha affermato ieri di aver “manifestato con costanza la propria posizione in merito a Pag-asa (nome attribuito dalle Filippine a Tithu) (…) e le proprie obiezioni in merito alla attività coercitive (cinesi) tramite le iniziative diplomatiche e i confronti con la parte cinese”. Il comunicato del dipartimento ribadisce la rivendicazione delle Filippine sull’intero atollo delle Spratly, parzialmente militarizzato dalla Cina. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..