USA
 
Usa: giudice blocca obbligo per richiedenti asilo di aspettare in Messico esito domanda
Washington, 08 apr 23:57 - (Agenzia Nova) - Un giudice federale ha bloccato l'obbligo imposto dall'amministrazione Trump che costringe i richiedenti asilo centroamericani ad attendere in Messico l'esito della pratica. Il giudice distrettuale degli Stati Uniti, Richard Seeborg, di San Francisco ha ordinato all'amministrazione Trump di consentire a 11 migranti provenienti da El Salvador, Guatemala e Honduras di entrare negli Stati Uniti entro due giorni. Ha anche emesso un'ingiunzione preliminare a livello nazionale che impedisce all'amministrazione di costringere i futuri richiedenti asilo a rientrare in Messico. La causa è stata presentata da migranti centroamericani che sono stati tra i primi a tornare a Tijuana,in Messico, dopo aver richiesto asilo a San Ysidro, nel sud della California, e da diversi gruppi a difesa dei diritti umanitari che hanno assistito i migranti. La pratica introdotta dall'amministrazione permette ai migranti provenienti da paesi diversi dal Messico di richiedere asilo nei porti di ingresso degli Stati Uniti, ma richiede loro di tornare in Messico per aspettare la decisione del giudice. In precedenza, ai richiedenti asilo era permesso rimanere negli Stati Uniti, dove ricevevano l'avviso per comparire davanti al tribunale per l'immigrazione e procedere con il caso. (Was)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..