ARGENTINA-ITALIA

 
 

Argentina-Italia: celebrazioni Giornata della ricerca italiana, focus su cooperazione scientifica e tecnologica

Buenos Aires, 15 apr 2019 20:24 - (Agenzia Nova) - La cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia ed Argentina, con speciale attenzione alle prospettive future, è stata al centro del workshop organizzato oggi dall'Ambasciata italiana a Buenos Aires nel quadro delle celebrazioni della Giornata della ricerca italiana nel mondo. Si tratta, ha segnalato nel suo intervento l'ambasciatore Giuseppe Manzo, "di un settore rilevante per entrambe le parti". "E' un dato di fatto che in tutte le recenti visite in Argentina da parte di autorità del governo italiano, da quella del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a quelle dei ministri degli Esteri, Enzo Moavero, e dell'educazione, Marco Bussetti, la questione della cooperazione in questo settore ha sempre avuto un posto di privilegio ed è stata considerata una delle basi fondamentali delle relazioni bilaterali", ha sottolineato Manzo.

L'ambasciatore italiano ha ricordato in questo senso la creazione dell'Istituto italo-argentino di Alti studi inaugurato in occasione del presidente Conte, lo scorso dicembre, il Programma esecutivo di cooperazione culturale ed educativa recentemente firmato a Buenos Aires dal ministro Bussetti con il suo omologo Alejandro Finocchiaro, e l'Accordo per l'uso pacifico dello spazio siglato dal ministro Moavero con il suo omologo argentino Jorge Faurie lo scorso febbraio. Nel corso di quest'anno, ha ricordato inoltre il rappresentante diplomatico italiano in Argentina, "è previsto il rinnovamento del Programma esecutivo di cooperazione scientifica che dal 1997 stabilisce le priorità dei programmi bilaterali".

Manzo ha quindi sottolineato la presenza nel workshop di aziende ad alta tecnologia che rappresentano "la dimostrazione dell'importanza della cooperazione per l'ottenimento di risultati concreti che hanno un impatto rilevante anche a livello industriale". Tra queste la Faam, azienda del gruppo Seri, dedicata alla produzione di batterie al litio che ha raggiunto recentemente un accordo con il governo della provincia argentina di Jujuy per la costituzione di una joint venture denominata Jujuy Litio Sa. Grazie a capitali italiani la partnership darà origine a una fabbrica locale per la produzione di batterie. "L’obiettivo è venire in Argentina per creare valore aggiunto ed insieme ai nostri partner produrre per il mercato americano”, ha dichiarato a "Nova" il presidente di Faam, Federico Vitali. (segue).

La joint venture prevede che il governo della provincia argentina metta a disposizione della nuova società "Jujuy Litio" una quota del carbonato di litio prodotto dalle concessioni equivalente al 5 per cento del totale estratto. Si tratta di un volume che secondo stime ufficiali nei prossimi anni arriverà fino a 90 mila tonnellate. La materia prima verrà quindi utilizzata nella fabbricazione di celle al litio e sistemi di accumulo con batterie Li-Io che permetteranno alla holding italiana, sottolinea Vitali, "di posizionarsi come uno dei principali players del mercato".

Nel corso della presentazione della giornata è stato letto anche un messaggio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il presidente italiano ha ricordato che "la Giornata della ricerca italiana nel mondo – che coincide con la data di nascita di Leonardo da Vinci – ci invita a una riflessione sul contributo delle donne e uomini di scienza del nostro Paese allo sviluppo scientifico-tecnologico e al progresso della conoscenza e dell'innovazione dell'intero pianeta". L'Italia, ha sottolineato Mattarella "è oggi tra i primi paesi per numero di pubblicazioni scientifiche e i suoi scienziati sono coinvolti nei maggiori esperimenti internazionali e ciò si deve anche alla solidità del sistema della ricerca, dell'innovazione e dell'alta formazione". Il messaggio si è quindi concluso con "un riconoscente apprezzamento e i più sinceri auguri di successo", a tutte le ricercatrici e i ricercatori italiani nel mondo. (Abu)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE