LIBIA
 
Libia: inviato Onu Salamé, offensiva di Haftar è “tentativo di golpe”
Tripoli, 15 apr 15:06 - (Agenzia Nova) - L’offensiva avviata nell’area di Tripoli dal generale Khalifa Haftar, uomo forte della Cirenaica e autoproclamato comandante dell’Esercito nazionale libico, “è più un golpe” che un’operazione contro il terrorismo. Lo ha detto oggi il rappresentante speciale del segretario generale delle Nazioni Unite in Libia, Ghassan Salamé, in un’intervista al programma radiofonica “R4” all’emittente britannica “Bbc”. Il diplomatico libanese delle Nazioni Unite ha confermato che il generale Haftar “è sostenuto da alcuni di paesi”, senza tuttavia precisare quali. “Questo è iniziato tre o quattro anni fa in una logica di antiterrorismo”, ha detto Salamé, precisando tuttavia che quanto sta accadendo sul terreno a Tripoli è “un tentativo di controllare la capitale del paese, dove vive almeno un terzo della popolazione”, circa due milioni di persone. Un tentativo, ha proseguito l’inviato Onu, reso ancora più evidente dal fatto che il generale Haftar “ha emesso un mandato di arresto” nei confronti del primo ministro Fayez Sarraj: “questo suona più come un golpe che come (un’operazione) antiterrorismo”, ha detto ancora Salamé. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..