SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Brasile, Agenzia nazionale dell'energia valuta gara di appalto per la linea elettrica Manaus-Boa Vista
Brasilia, 15 apr 14:00 - (Agenzia Nova) - Il direttore dell'Agenzia nazionale dell'energia elettrica brasiliana (Aneel), André Pepitone, ha dichiarato che l'agenzia potrebbe raccomandare una nuova gara di appalto per affidare i lavori di realizzazione della linea di trasmissione Manaus-Boa Vista, conosciuta come Linhao de Tucuruí. Secondo quanto dichiarato da Pepitone al portale "G1", la misura sarebbe necessaria nel caso il governo e la società concessionaria del lavoro non dovessero raggiungere un accordo su come riequilibrare il contratto di costruzione della linea, mai entrato in operatività. La linea avrebbe dovuto essere in funzione entro il 2015, ma i lavori. I lavori, tuttavia, aggiudicati all'asta al consorzio formato da Eletronorte e Alupar Investimentos nel 2011 non sono mai iniziati a causa della mancanza del rilascio di autorizzazione ambientale per la costruzione, dal momento che il Linhao attraversa un territorio di riserva indigena tutelato. Per 'superare' la questione relativa alle licenze ambientali lo scorso 5 marzo il Consiglio nazionale di difesa (Cdn) brasiliano ha dotato il sistema di trasmissione di energia elettrica Manaus-Boa Vista dello status di infrastruttura strategica (Sin). Con la nuova classificazione di infrastruttura strategica il progetto potrà avanzare indipendentemente dalla consultazione delle comunità indigene delle tribù Waimiri-Atroari, il cui territorio sarà attraversato per oltre 120 chilometri dalla linea elettrica. Il governo prevede l'inizio dei lavori entro il terzo trimestre di quest'anno con l'entrata in vigore della linea entro dicembre 2021. Oltre la questione della licenza di installazione ambientale, c'è anche quella relativa all'importo che il concessionario riceverà per costruire e gestire il lavoro. Nel 2011 il valore dell'appalto era stato stabilito, attraverso un'asta, a 121 miliardi di real (28 miliardi di euro). Pepitone ha detto che Aneel sta negoziando con la compagnia un ribilanciamento del contratto, ma che non c'è ancora un accordo tra le parti. La negoziazione comporta un'estensione del periodo di concessione, poiché la società ha ritardato l'inizio dei lavori in più di otto anni a causa della mancanza di licenza o di un aumento del pagamento annuale che la società riceverà, poiché il consorzio avrà un termine più breve terminare l'opera. "Siamo in trattative, ma c'è un disaccordo tra le parti", ha detto Pepitone. Per questo si valuta l'opzione di una nuova gara d'appalto per affidare i lavori. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..