SIRIA
 
Siria: Iran, pasdaran non rispondono ad attacchi Israele per evitare crisi
Damasco, 11 apr 16:21 - (Agenzia Nova) - I Guardiani della rivoluzione islamica dell’Iran non rispondono più agli attacchi condotti da Israele sulle loro posizioni in Siria per evitare “un’ulteriore escalation” che trascini il paese in una nuova crisi. Lo ha detto all’agenzia di stampa russa “Sputnik” Heshmatollah Falahatpisheh, capo della commissione per la Sicurezza nazionale e la Politica estera del parlamento iraniano. “Il primo ministro israeliano (Benjamin) Netanyahu ha detto ripetutamente che il suo paese sta attaccando le nostre posizioni in Siria. Tuttavia, una delle ragioni per le quali non poniamo attenzione a questi attacchi risiede nel fatto che non vogliamo che la Siria si trasformi nuovamente in un teatro di guerra”, ha affermato il deputato nell’intervista. Teheran è pronta a rispondere a ogni attacco “in maniera simmetrica”, ha aggiunto Falahatpisheh, facendo riferimento anche a un eventuale attacco aereo degli Stati Uniti contro i pasdaran. Israele ha condotto negli ultimi anni numerose sortite offensive in territorio siriano, annunciando spesso di aver colpito obiettivi militari iraniani. Teheran, da parte sua, ha sempre negato ufficialmente di avere una presenza militare in Siria, fatta eccezione per consiglieri militari inviati a Damasco a sostegno dell’Esercito arabo siriano. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..