GOVERNO
Mostra l'articolo per intero...
 
Governo: Cdm non impugna 20 leggi regionali
Roma, 21 mar 00:57 - (Agenzia Nova) - Il Consiglio dei ministri, che si è riunito ieri, mercoledì 20 marzo 2019, a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, su proposta del ministro per gli Affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha esaminato venti leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deliberato di non impugnare 20 leggi regionali. Lo rende noto un comunicato stampa della presidenza del Consiglio. Eccole in ordine:
1. la legge della Regione Toscana n. 5 del 18/01/2019, recante “Correzione di errori materiali. Modifiche alla l.r. 73/2018”;
2. la legge della Regione Piemonte n. 1 del 22/01/2019, recante “Riordino delle norme in materia di agricoltura e di sviluppo rurale”;
3. la legge della Regione Piemonte n. 2 del 22/01/2019, recante “Istituzione del Comune di Lu e Cuccaro Monferrato mediante fusione dei comuni di Lu e di Cuccaro Monferrato in Provincia di Alessandria”;
4. la legge della Regione Sardegna n. 5 del 18/01/2019, recante “Disposizioni per il riconoscimento, la diagnosi e la cura della fibromialgia”;
5. la legge della Regione Abruzzo n. 41 del 21/12/2018, recante “Rendiconto generale per l’esercizio 2013”;
6. la legge della Regione Calabria n. 1 del 25/01/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 7 dicembre 2009, n. 47 (tutela e valorizzazione degli alberi monumentali e della flora spontanea autoctona della Calabria”;
7. la legge della Regione Calabria n. 2 del 25/01/2019, recante “Norme in materia di distretti turistici regionali, “zone a burocrazia zero” e nautica da diporto. Modifiche alla l.r. 8/2008”;
8. la legge della Regione Calabria n. 3 del 25/01/2019, recante “Disposizioni in materia di partecipazione dei dirigenti regionali ai lavori delle commissioni consiliari – modifiche alla legge regionale 3 febbraio 2012, n. 3”;
9. la legge della Regione Calabria n. 4 del 25/01/2019, recante “Norme per la lavorazione, trasformazione e confezionamento dei prodotti agricoli di esclusiva provenienza aziendale da destinare alla vendita diretta”;
10. la legge della Regione Calabria n. 5 del 25/01/2019, recante “Disposizioni transitorie per la gestione del servizio di trattamento dei rifiuti urbani”;
11. la legge della Regione Puglia n. 1 del 21/01/2019 “Disposizioni per l’attuazione della legge 22 dicembre 2017, n. 219 (Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento)”;
12. la legge della Regione Veneto n. 1 del 24/01/2019, recante “Istituzione del nuovo Comune denominato “Borgo Valbelluna” mediante fusione dei Comuni di Mel, Lentiai e Trichiana della Provincia di Belluno;
13. la legge della Regione Veneto n. 2 del 24/01/2019, recante “Istituzione del nuovo Comune denominato “Pieve del Grappa” mediante fusione dei Comuni di Crespano del Grappa e Paderno del Grappa della provincia di Treviso”;
14. la legge della Regione Veneto n. 3 del 24/01/2019, recante “Istituzione del nuovo Comune denominato “Valbrenta” mediante fusione dei Comuni di Cismon del Grappa, Valstagna, San Nazario e Campolongo sul Brenta della Provincia di Vicenza”;
15. la legge della Regione Veneto n. 4 del 24/01/2019, recante “Legge regionale di adeguamento ordinamentale 2018 in materia di sport e cultura”;
16. la legge della Regione Veneto n.5 del 24/01/2019, recante “Istituzione della “Giornata in ricordo della tragedia del Vajont” e del riconoscimento “Memoria Vajont”;
17. la legge della Regione Abruzzo n.42 del 21/12/2018, recante “Azienda per il Diritto agli Studi Universitari di L’Aquila – Bilancio di previsione 2016 – 2018 e 2017 – 2019”;
18. la legge della Regione Valle d’Aosta - Legge statutaria, pubblicata sul B.U.R. n. 10 del 1° marzo 2019, recante “Testo di legge di cui all’articolo 15, secondo comma, dello Statuto speciale, recante “Disposizioni in materia di elezione del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, ai sensi dell’articolo 15, secondo comma, dello Statuto speciale. Modificazioni alla legge regionale 12 gennaio 1993, n. 3 (Norme per l’elezione del Consiglio regionale della Valle d’Aosta)”, approvato dal Consiglio regionale nella seduta del 19 febbraio 2019, con la maggioranza dei due terzi dei suoi componenti”;
19. la legge della Regione Liguria n. 1 del 30/01/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 11 maggio 2017, n. 9 (Norme in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, sociosanitarie e sociali pubbliche e private)”;
20. la legge della Regione Abruzzo n. 43 del 31/12/2018, recante “Azienda per il Diritto agli Studi Universitari di Teramo - Bilancio di previsione 2016-2018 e 2017-2019”. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..