TURCHIA-USA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia-Usa: Ankara, “accuse infondate” in rapporto dipartimento di Stato
Ankara, 15 mar 17:26 - (Agenzia Nova) - L’ultimo rapporto del dipartimento di Stato Usa sulla situazione dei diritti umani in Turchia, pubblicato mercoledì 13 marzo, contiene “accuse infondate, informazioni dubbie e interpretazioni faziose”. Lo si legge in un comunicato diramato dal ministero degli Esteri di Ankara. Il documento redatto da Washington critica duramente il governo turco per il deterioramento degli standard democratici e delle libertà fondamentali, descrivendo i presunti del movimento Hizmet di Fethullah Gulen arrestati dalle autorità locali come “prigionieri politici”. Secondo Ankara, tuttavia, il rapporto definisce “violazioni dei diritti umani” gli sforzi condotti dalle forze turche per “contrastare il terrorismo e rafforzare la sicurezza nazionale e regionale in pieno accordo con il diritto internazionale”. Il ministero degli Esteri turco fa riferimento alla presenza negli Stati Uniti di Gulen, considerato la mente dietro il fallito colpo di Stato del luglio del 2016. “Preparato dal paese che dà rifugio al capo dell’Organizzazione terroristica Fethullah (Feto), il rapporto rafforza la percezione rispetto all’identità di cui è dietro il golpe terroristico del 15 luglio contro il nostro paese. Condanniamo questo approccio che non serve altro proposito che quello di politicizzare i diritti umani e di danneggiare gli sforzi per la loro promozione”, si legge nel comunicato. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..