ITALIA-CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Italia-Cina: Bernini (FI), memorandum senza garanzie, Conte riferisca in Senato
Roma, 15 mar 19:18 - (Agenzia Nova) - Il capogruppo di Forza Italia al Senato, Anna Maria Bernini, afferma in una nota: "Il premier dovrà spiegare con chiarezza in Parlamento le ragioni per cui il memorandum con la Cina sarebbe più un’opportunità che un pericolo per l’Italia, il primo paese del G7 che firma con Pechino un atto così impegnativo". La parlamentare azzurra quindi aggiunge: "Il Golden power rafforzato sarà sufficiente per difendere i nostri asset strategici, e di conseguenza quelli degli alleati, dal dominio tecnologico cinese? La preoccupazione degli Stati Uniti sulla inaffidabilità di questo governo è anche la nostra. Inoltre: quali garanzie ci sono che l’interesse cinese per i porti di Trieste e Genova si trasformi davvero in un affare per l’Italia attraverso la gestione congiunta della movimentazione merci, e non finisca invece in una mega acquisizione - un’Opa totalitaria - come quella avvenuta in Grecia per il porto del Pireo? E quali impegni ha preso la Cina per una maggiore apertura del suo mercato ai nostri prodotti in settori come l'agroalimentare o quello dei prodotti chimici e farmaceutici? Infine: come saranno risolte le controversie?". (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..