SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Serbia, governo chiede credito a Russia per stazione smistamento merci
Belgrado, 15 mar 17:15 - (Agenzia Nova) - Il governo della Serbia ha fatto richiesta alla Russia per un credito di 172,5 milioni di euro per la realizzazione di una stazione ferroviaria per lo smistamento merci. Secondo quanto ha riportato la stampa locale, il prestito per il nuovo centro va inserito nell'accordo fra i due paesi per la ricostruzione della rete ferroviaria serba. Nei mesi scorsi il ministro dell'Edilizia, infrastrutture e trasporti serbo, Zorana Mihajlovic, ha reso noto che la Serbia avrà entro il 2021 un nuovo centro di spedizioni per le merci in transito nella propria rete ferroviaria. Il centro si troverà a Belgrado e al momento sono al vaglio 3 possibili siti per la sua collocazione. "Abbiamo già concordato un prestito russo di un miliardo di dollari. Metà del prestito è già stato ritirato, mentre la seconda parte è per la ferrovia Belgrado-Budapest. Siamo pronti per nuovi progetti, fra i quali particolarmente importante è quello relativo al centro di spedizioni", ha precisato il ministro. La Serbia ha firmato lo scorso 17 gennaio un contratto con le Ferrovie russe dello Stato del valore di 230 milioni di euro, in occasione della visita del presidente russo Vladimir Putin a Belgrado. L'accordo, secondo quanto ha spiegato il ministro Mihajlovic, riguarda la realizzazione di diversi progetti per l'ammodernamento della rete ferroviaria serba. "All'interno di questo contratto 127 milioni andranno per la costruzione di un centro unificato per le spedizioni ferroviarie, mentre un'altra parte del denaro è mirata alla costruzione delle infrastrutture elettrotecniche nella sezione Stara Pazova-Novi Sad e alla stesura della documentazione relativa al progetto di ricostruzione della ferrovia per Bar (Antivari, in Montenegro)", ha detto il ministro. (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..