SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Moldova, presidente Dodon, minacce alla sicurezza regionale e globale non sono diminuite
Baku, 15 mar 15:00 - (Agenzia Nova) - Le minacce alla sicurezza regionale e globale non sono diminuite, a dispetto della diminuzione del numero di conflitti attualmente in corso. Lo ha dichiarato il presidente della Moldova, Igor Dodon, intervenuto alla settima edizione del Forum globale di Baku, in Azerbaigian. Stando alle informazioni diffuse dall’agenzia di stampa “Trend”, il capo dello Stato moldavo ha affermato che “le tensioni tra gli attori globali persistono, e portano nuove sfide e rischi”. “Bisogna rendersi conto di quanto un peggioramento della situazione sia inaccettabile. Già l’anno scorso ho ribadito di non essere intenzionato a mettere la Moldova di fronte ad una scelta tra due fazioni. Troppo spesso gli attori internazionali ci hanno fatto pressione sull’orientamento della nostra politica estera: per quanto ci riguarda, le nostre posizioni si basano sull’interesse nazionale”, ha detto Dodon. Il presidente Dodon ha sottolineato come la Moldova abbia aderito alla Comunità degli Stati indipendenti (Csi) dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica, partecipando al tempo stesso ad un dialogo con l’Unione europea conclusosi con la firma di un accordo di associazione e con l’istituzione di un regime di liberalizzazione dei visti. “Adesso possiamo commerciare liberamente sia con i paesi europei che con quelli aderenti alla Csi, e i nostri cittadini possono godere di un regime di liberalizzazione dei visti con tutte quelle nazioni. Non vedo cosa possa esserci di sbagliato in questo”, ha aggiunto il presidente. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..