EGITTO
 
Egitto: tribunale condanna a morte due monaci per l'omicidio del vescovo ortodosso Epifanio
Il Cairo, 23 feb 17:36 - (Agenzia Nova) - Un tribunale dell’Egitto ha condannato a morte oggi due monaci, ritenuti colpevoli dell’omicidio del vescovo copto ortodosso Anba Epifanio, ucciso il 29 luglio scorso al monastero di San Macario, di cui la vittima era abate, nella località di Wadi al Natrun. Il presidente del tribunale di Damanahoor, nel Delta del Nilo, Gamal Tawson, ha quindi passato il fascicolo al Gran muftì, la massima autorità religiosa musulmana del paese che dirà l’ultima parola sulla condanna a morte. Il vescovo era stato trucidato nel suo monastero, all’alba, mentre si recava in chiesa a recitare le preghiere del mattino. Successivamente, un monaco, Isiah, secondo quanto riferito dalla procura, aveva confessato di aver colpito la vittima alla testa con un oggetto rettangolare metallico del peso di 12 chili fracassandogli il cranio. L’arma del delitto ritrovata dagli inquirenti coinciderebbe in effetti con il rapporto forense. Epifanio, 64 anni, era un discepolo di Matta el Meskin, figura importante del monachesimo copto in conflitto con la gerarchia della Chiesa copta del secolo scorso. I monaci del monastero lo avevano eletto abate nel febbraio 2013. Secondo le accuse, il movente sarebbe da ricercare nelle faide interne alla Chiesa ortodossa. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..