SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Romania, cantiere navale Costanza rinuncia a ricorso che bloccava acquisto corvette
Bucarest, 19 feb 17:30 - (Agenzia Nova) - Il cantiere navale romeno di Costanza ha annunciato che intende rinunciare al processo intentato contro il governo e il ministero della Difesa di Bucarest, attraverso il quale chiedeva la cancellazione della gara d'appalto per il programma di acquisto di alcune corvette. In questo modo la procedura di appalto per la Marina militare della Romania potrebbe essere rilanciata e completata al più presto. Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa romena "Mediafax", il cantiere navale romeno ha comunicato alla Corte d'appello di Costanza l'intenzione di rinunciare al contenzioso amministrativo dopo che i rappresentanti del ministero della Difesa hanno invocato il ricorso in tribunale come causa principale che ha causato la sospensione della procedura di acquisizione. "Se tutti sostengono che a causa del processo non possiamo effettuare l'acquisto, abbiamo deciso di annullare il ricorso nei confronti del ministero della Difesa. Pertanto, il 20 febbraio, la Corte d'appello constaterà che abbiamo ritirato la nostra azione legale", hanno dichiarato i rappresentanti del cantiere in un comunicato. Nell'atto di rinuncia alle vie legali, si fa anche riferimento al comunicato stampa dell'11 gennaio 2019, attraverso il quale il segretario di Stato romeno per gli armamenti del ministero della Difesa nazionale, Andrei Ignat, responsabile della procedura di appalto per il corvette multifunzionali, ha annunciato che la sospensione della procedura di appalto. Una delle ragioni di questa scelta sarebbe stata proprio "l'esistenza del contenzioso amministrativo" sollevato dai cantieri di Costanza. "Per soddisfare il desiderio espresso dal governo romeno di finalizzare al più presto la procedura di aggiudicazione degli appalti e rimuovere qualsiasi ostacolo, dichiariamo esplicitamente che stiamo rinunciando al processo", si legge nel documento. L'azione promossa dal cantiere navale di Costanza nei confronti del governo della Romania e il ministero della Difesa nazionale si basava sul fatto che le norme europee in materia di appalti pubblici sarebbero state violate. La documentazione è stata registrata lo scorso 19 ottobre 2018. Il ministro della Difesa romeno, Gabriel Les, ha dichiarato che non è stato possibile prendere una decisione in tempo per l'acquisizione delle nuove corvette, dato che il cantiere navale di Costanza ha contestato la decisione governativa sul programma di acquisizioni. Il contratto ha un valore stimato di circa 1,6 miliardi di euro. Tre importanti costruttori navali hanno presentato le offerte, il gruppo olandese Damen, gli italiani di Fincantieri e i francesi di Naval Group. I primi due costruttori hanno entrambi due cantieri navali in Romania. (Rob)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..