Esteri
 
I fatti del giorno - America Latina
 
 
Roma, 12 feb 2019 12:00 - (Agenzia Nova) - Venezuela: prevista per oggi nuova manifestazione di protesta per chiedere ingresso aiuti umanitari - E’prevista per oggi una nuova manifestazione di protesta in Venezuela, convocata ieri dall’autoproclamato presidente Juan Guaidó per chiedere ai militari di consentire l'ingresso degli aiuti umanitari Usa. “I venezuelani torneranno in strada domani il 12 febbraio per chiedere l'ingresso dell'assistenza umanitaria che salverà le vite di oltre 300 mila venezuelani che oggi sono a rischio di morte”, ha scritto ieri Guaidò sul suo account Twitter ufficiale.

Colombia: presidente tedesco Steinmeier oggi in visita nel paese, domani incontro con migranti venezuelani - Il presidente tedesco, Frank Walter Steinmeier, ha iniziato oggi una visita ufficiale in Colombia, dove incontrerà il ministro degli Esteri, Carlos Holmes Trujillo, e il presidente Ivan Duque. Lo riferisce l’emittente colombiana “Rcn”, secondo cui domani il capo dello stato tedesco terrà un incontro con i migranti venezuelani nel paese. Secondo dati Onu il numero dei venezuelani che hanno lasciato il paese per fuggire alla crisi politica ed economica in corso ha raggiunto i tre milioni. La Colombia è il paese ad avere accolto il maggior numero di migranti, circa un milione; seguono il Perù con mezzo milione, l’Ecuador, con oltre 220 mila migranti, l’Argentina (130 mila), il Cile (oltre 100 mila) e il Brasile (85 mila). Tra i paesi che ospitano migranti venezuelani ci sono anche quelli del Centro America, come Panama, dove si trovano circa 94 mila migranti venezuelani.

Venezuela-Israele: Guaidò, al lavoro per ripristinare rapporti con Tel Aviv - L’autoproclamato presidente del Venezuela, Juan Guaidò, ha dichiarato di stare lavorando per ripristinare i rapporti tra Caracas e Israele, interrotti circa un decennio fa in solidarietà con i palestinesi. Lo ha dichiarato Guaidò un’intervista al quotidiano israeliano “Hayom”. “Sono molto felice di comunicare che il processo di stabilizzazione dei rapporti con Israele è al suo livello più alto”, ha detto il presidente dell’Assemblea nazionale venezuelana, aggiungendo che l’annuncio formale del ristabilimento dei rapporti e dell’apertura di una nuova ambasciata venezuelana nello stato ebraico arriverà “a tempo debito”. La comunità ebraica “è molto attiva e prospera e ha contribuito grandemente alla nostra società”, ha aggiunto.

Venezuela: Moavero, governo chiede nuove elezioni nei tempi più rapidi possibili - Il governo italiano chiede con fermezza nuove elezioni in Venezuela nei tempi più rapidi possibili. Lo ha detto il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Enzo Moavero Milanesi, parlando oggi alla Camera per riferire sulla crisi in Venezuela. Il governo “condanna ogni tipo di violenza e si esprime a favore di una soluzione rapida, auspicando una soluzione che risponda agli interessi del popolo venezuelano e scongiuri un aumento delle tensioni e derive conflittuali”, ha dichiarato il ministro. Il governo "ritiene che le elezioni di maggio siano inficiate nella loro correttezza ed equità e non attribuiscano legittimità democratica a Nicolas Maduro”. Per questo, ha proseguito Moavero, “chiediamo con fermezza nuove elezioni nei tempi più rapidi possibili, che si svolgano con tutte le garanzie della comunità internazionale”.

Venezuela: Russia, risoluzione Onu mira a destabilizzare situazione nel paese - La risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul Venezuela, proposta dagli Stati Uniti, mira a destabilizzare la situazione nel paese. Lo ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri della Federazione russa, Sergej Lavrov. “La risoluzione proposta da Washington è solo un altro tentativo di destabilizzare la situazione nel paese: stanno tentando di coprire le loro provocazioni con la fornitura di aiuti umanitari. Potrebbe anche essere un modo per arrivare, nel prossimo futuro, ad un intervento militare diretto nel paese”, ha detto il capo della diplomazia alla stampa, definendo “senza vergogna” l’atteggiamento degli Stati Uniti nei confronti del Venezuela.

Venezuela: delegazione Guaidò, riconoscimento Usa non è intervento militare - La presa di posizione degli Stati Uniti non è un intervento militare ma un appoggio, che si attendeva anche dall'Italia. Lo ha detto Antonio Ledezma, ex sindaco di Caracas, nel corso di una conferenza stampa a Roma. Il riconoscimento di Juan Guaidò come presidente ad interim da parte degli Usa "non è un intervento militare", ha detto Ledezma. "Ci sarebbe piaciuto che l'Italia fosse stato il primo paese a intervenire, ma purtroppo non è stato così", ha detto.

Venezuela: Cremlino “non commenta” dichiarazioni Maduro su acquisto armi russe - Il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov non ha voluto commentare una dichiarazione del presidente venezuelano Nicolas Maduro, secondo cui le forze armate del paese sudamericano acquisteranno i più avanzati sistemi missilistici russi. "Non intendo rilasciare commenti", ha detto Peskov ai giornalisti durante un briefing quotidiano dopo che gli è stato chiesto dei piani del Venezuela di acquistare sistemi missilistici di fabbricazione russa. Maduro ha lanciato questa provocazione durante un discorso ai militari venezuelani domenica scorsa, affermando che il Venezuela risponderà a qualsiasi minaccia militare e acquisterà lanciatori missilistici terra-aria Igla e altre armi avanzate.

Venezuela: ministro Petrolio Quevedo, Caracas punta a raddoppiare esportazioni verso l'India - Il ministro del Petrolio del Venezuela e presidente della compagnia petrolifera di Stato Petroleos de Venezuela (Pdvsa), Manuel Quevedo, ha annunciato l'intenzione del governo di Caracas di raddoppiare le esportazioni di greggio all'India per compensare l'embargo disposto dagli Stati Uniti all'acquisto di petrolio venezuelano. Lo ha dichiarato, segnala il canale televisivo ufficiale Vtv, nel quadro della sua partecipazione ad un evento del settore dell'Energia a Nuova Delhi, in India. "Ho incontrato il ministro del petrolio indiano, Dharmendra Pradhan, ed è previsto un ulteriore incontro", ha dichiarato Quevedo, che ha sottolineato che Caracas mantiene "una buona relazione con l'India" e che vuole "mantenere questa relazione".

Cile: produzione record di rame record in 2018, estratte 5,83 milioni di tonnellate - La produzione di rame in Cile ha raggiunto nel 2018 un record assoluto con 5,83 milioni di tonnellate estratte. Lo riferisce la Commissione cilena del rame (Cochilco), segnalando che la produzione dell'anno scorso - aumentata del 6 per cento sul 2017 - ha battuto anche il precedente primato del 2013 (5,77 milioni di tonnellate). L'incremento eccezionale, si legge nel documento di bilancio, è stato dovuto principalmente alla ripresa a pieno ritmo dell'attività della compagnia mineraria "Minera Escondida", che l'anno precedente aveva sofferto 44 giorni di scioperi. La compagnia proprietaria dei diritti di sfruttamento del maggior giacimento di rame al mondo ha infatti aumentato la sua produzione di 317 mila tonnellate, equivalente ad un più 34 per cento. L'aumento complessivo della produzione ha determinato anche una maggiore partecipazione dell'industria cilena nel mercato internazionale del rame, partecipazione passata dal 26,7 al 27,7 per cento.

Uruguay-Argentina: domani bilaterale Tabaré-Macri, focus su crisi Venezuela e Mercosur - Il presidente argentino Mauricio Macri si reca domani a Montevideo per un incontro con il suo omologo uruguaiano Tabaré Vazquez. L'incontro, si legge in una nota ufficiale, verterà su un'agenda di temi definita "aperta", cui non seguirà conferenza stampa ma un comunicato congiunto. Fonti del governo uruguaiano, riferisce la stampa argentina, hanno anticipato che al centro del colloquio ci sarà la crisi istituzionale e umanitaria del Venezuela e temi commerciali legati al Mercato comune del Sud (Mercosur), la cui presidenza provvisoria è passata di mano lo scorso dicembre proprio dall'Uruguay all'Argentina. Il vertice si terrà nella tenuta presidenziale della riserva naturale "Aaron Anchorena", nella costa del Rio della Plata, presso la località di Colonia del Sacramento. (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..