AUSTRALIA-CINA
 
Australia-Cina: attivisti chiedono rilascio uiguri-australiani detenuti dal governo cinese
Pechino, 12 feb 11:38 - (Agenzia Nova) - Attivisti australiani per i diritti umani hanno sollecitato il governo australiano a fare pressioni sul governo cinese per il rilascio di uiguri-australiani attualmente detenuti in Cina. Secondo il "Guardian", 17 residenti uiguri australiani sono stati detenuti mentre erano in visita in Cina nelle festività del Capodanno cinese, di cui 15 sono residenti permanenti in Australia e 2 hanno mogli australiane. "Uno dei 17 detenuti è stato incarcerato, quattro sono stati posti agli arresti domiciliari e gli altri 12 sono stati trattenuti nei centri di detenzione", ha spiegato Nurgul Sout, attivista per i diritti della comunità australiana degli uiguri. Come riportato dalla stampa, l'Australia si è unita agli Stati Uniti, al Canada e ad altri paesi occidentali per chiedere alla Cina di porre fine alla sua massiccia detenzione di uiguri. Tuttavia, gli attivisti per i diritti umani ritengono che il governo australiano debba prendere più provvedimenti per fare pressione sul governo cinese al fine di garantire che i detenuti vengano rilasciati. Penny Wong, portavoce del partito laburista dell'opposizione australiana, ha affermato che il suo partito è "particolarmente preoccupato" per le notizie di detenuti uiguri-australiani. "Invitiamo i ministeri degli Affari esteri e del Commercio australiani a sostenere gli uiguri-australiani a Pechino. Il contatto con la Cina è molto importante per l'Australia, ma come per altri paesi, questo non significa rinunciare ai nostri valori o alla nostra sovranità", ha detto Wong in una dichiarazione. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..