IRAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Iran: ambasciatore Bayat a "Il Sole 24 Ore", lo scudo Ue anti-sanzioni rilancia scambi con l'Italia
 
 
Roma, 12 feb 09:29 - (Agenzia Nova) - E' un anniversario offuscato da una grave crisi economica quello che si è celebrato ieri in Iran per i 40 anni della vittoria della rivoluzione islamica. Oggi la valuta del Paese, il rial, ha perso circa il 70 per cento del suo valore. Il caro vita prosegue la sua corsa e le proteste continuano con scioperi e arresti. Ad aggravare la situazione le sanzioni statunitensi dopo l'uscita degli Usa dall'accordo sul nucleare. Anche ieri slogan contro gli Stati Uniti e bandiere statunitensi bruciate nelle piazze. Ma l'Italia resta comunque per Teheran un partner insostituibile. Relazioni che potrebbero svilupparsi di più senza le sanzioni 'illegali' degli Stati Uniti. C'è da augurarsi che anche il governo di Giuseppe Conte comprenda che il rapporto è strategico anche per l'Italia. Così la pensa Hamid Bayat, da settembre scorso ambasciatore dell'Iran in Italia dopo essere stato direttore generale per l'Europa occidentale del ministero degli Esteri di Teheran. L'Italia, negli ultimi quarant'anni ha sempre accresciuto le sue relazioni economiche con l'Iran. Ma dopo un grande attivismo registrato durante i Governi Renzi e Gentiloni si sta assistendo a una frenata da parte del Governo giallo-verde. L'ambasciatore spiega in una intervista a "Il Sole 24 Ore" che il volume degli scambi tra i due Paesi è aumentato di tre volte e mezzo per raggiungere i 5,10 miliardi di euro nel 2017, e l'Italia è diventata il primo partner commerciale dell'Iran tra i Paesi europei. "Questa tendenza è proseguita nel 2018. Il fattore fondamentale che influisce su queste relazioni è l'imposizione di sanzioni statunitensi unilaterali e illegali. Ora stiamo assistendo a un continuo interesse della comunità imprenditoriale italiana nello sviluppo delle relazioni con l'Iran. Indubbiamente, uno dei doveri dei Governi è rispondere a queste richieste e speriamo che anche in futuro continui la politica di sostegno allo sviluppo delle relazioni con l'Iran da parte del governo italiano". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..