SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Cina, aumentano vendite e punti di ricarica veicoli elettrici
Pechino, 11 feb 14:45 - (Agenzia Nova) - La Cina è in prima linea a livello globale nei veicoli elettrici e nella "guida del futuro". È quanto riporta uno studio diffuso dalla compagnia Roland Berger International Management Consulting che afferma che metà delle auto elettriche vendute nei primi sei mesi del 2018 sono state acquistate da clienti cinesi. Allo stesso tempo, negli ultimi 12 mesi, la Cina ha ampliato le proprie infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici più di qualsiasi altro paese. Inoltre, i consumatori cinesi saranno ampiamente coinvolti nella promozione del progresso dei veicoli elettrici e utilizzeranno attivamente servizi come le auto "condivise". "Nessun paese è così progressista e aperto alle nuove tecnologie e ai servizi automobilistici come la Cina", ha affermato Wolfgang Bernhardt, partner di Roland Berger. L'analista ha poi aggiunto che "specialmente nel campo dei veicoli elettrici, la Cina si è sviluppata da una linea di produzione a un laboratorio industriale standard a livello globale. La Cina è ora il più grande mercato al mondo per le vendite di veicoli elettrici e la più grande base di produzione". Secondo il rapporto diffuso dalla società Roland Berger, l'ultimo modello completamente elettrico del produttore cinese Guangzhou Automobile Group è stato appositamente realizzato per il mercato nordamericano. "Negli ultimi dieci anni, la Cina ha costruito da zero un'industria dei veicoli elettrici, e potrebbe presto rimodellare il mercato automobilistico internazionale". Gli esperti ritengono che la ragione principale sia la volontà di ridurre la dipendenza dal petrolio e competere con l'industria automobilistica occidentale. I problemi ecologici, come l'inquinamento atmosferico nelle metropoli cinesi, sono la seconda ragione. Gli esperti di Roland Berger hanno evidenziato che la Cina ha raddoppiato il numero di stazioni di ricarica ogni cento chilometri da 2,5 a 5,7 in un anno per installare infrastrutture di ricarica per una grande rete stradale. In Germania, questo numero è di 4,5 stazioni di ricarica ogni cento chilometri, ma questo è ancora il doppio rispetto alla Francia. Negli Stati Uniti, ci sono solo 0,3 stazioni di ricarica ogni cento chilometri. Ciò influisce anche sulla disponibilità del guidatore di acquistare veicoli elettrici. In Cina, due terzi degli intervistati ritengono di poter passare ai veicoli elettrici. Al contrario, la percentuale di europei occidentali interessati ai veicoli elettrici è stata inferiore a un terzo. Roland Berger ha dichiarato che, allo stesso tempo, la Cina sta anche spingendo per iniziative per connettere le auto a internet o ai dispositivi mobili. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..