ROMANIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Romania: Banca centrale mantiene tasso d'interesse al 2,5 per cento (3)
Bucarest, 11 feb 10:06 - (Agenzia Nova) - Il consulente per la strategia presso la Banca centrale, Adrian Vasilescu aveva affermato che le evoluzioni sul mercato valutario sono piuttosto mutevoli e che l'intervento della Banca centrale può essere preso in considerazione solo se il deprezzamento supererà il 4 o il 5 per cento. Durante una conferenza stampa, il governatore della Banca centrale ha affermato che prevede una continuazione della tendenza di calo inflazionistico, seguita da una nuova crescita, fino a circa il 3,5 per cento. "Il nuovo scenario delle previsioni riconferma la prospettiva di continuazione del tasso inflazionistico annuo nei prossimi tre trimestri con valori addirittura leggermente inferiori a quelli anticipati in precedenza, seguita dal suo aumento e mantenimento leggermente sotto il limite superiore dell'intervallo del target fino alla fine del periodo di previsione. Le incertezze e i rischi associati alla prospettiva inflazionistica sono legati alla nuova serie di misure fiscali e di bilancio entrate in vigore il primo gennaio, nonché alla mancata ultimazione della bozza della legge di bilancio e implicitamente della futura condotta della politica fiscale e sui redditi", ha detto Isarescu. Il governatore ha inoltre affermato che sia il mercato monetario, che quello valutario, funzionano molto bene ed ha dato assicurazioni che non esistono indizi di alcuna intesa anti-concorrenziale tra le banche per stabilire il Robor. (Rob)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..