AZERBAIGIAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Azerbaigian: la linea di contatto nel Nagorno-Karabakh e il lavoro per la sicurezza dei profughi (3)
 
 
Baku, 27 gen 10:45 - (Agenzia Nova) - "La popolazione azerbaigiana vuole una soluzione pacifica, ma è sfiduciata per il protrarsi delle trattative", afferma il capo del distretto di Giogiug Margianli, Kamal Hasanov, dove all'indomani della fine della guerra dei quattro giorni nel 2016 è stato allestito in poco tempo un campo profughi che già accoglie quasi 150 famiglie. Tale sviluppo molto significativo è stato possibile grazie al fatto che i militari dell'Azerbaigian hanno ripreso il controllo di una parte di territorio e, in particolare, di una collina fondamentale per garantire la sicurezza della popolazione nell'area. Nonostante ciò, considerando che il villaggio dista solo 500 metri dalla linea di contatto, la zona rimane presidiata dai militari e permangono alcuni problemi legati alla sicurezza per cui non si può ancora procedere verso l'obiettivo di sistemare tutte le 428 famiglie come in base ai piani iniziali. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..