AZERBAIGIAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Azerbaigian: la linea di contatto nel Nagorno-Karabakh e il lavoro per la sicurezza dei profughi (2)
 
 
Baku, 27 gen 10:45 - (Agenzia Nova) - Per toccare con mano le conseguenze di questa recente recrudescenza dell'ostilità, nel villaggio di Giogiug Margianli, nel distretto di Jabrayil, è stato creato un memoriale per le 22 giovanissime vittime azerbaigiane cadute durante la "guerra dei 4 giorni", in quest'area all'estremità meridionale della linea di contatto con i territori occupati dall'Armenia ed a solo due chilometri dall'Iran. Qui si può percepire che la definizione di conflitto "congelato" è in parte fuorviante. Il villaggio di Giogiug Margianli è l'unico del distretto di Jabrayil ad essere tornato sotto il controllo dell'Azerbaigian. Nel 2016 le truppe azerbaigiane, a detta del personale militare incontrato in risposta ad un attacco armeno, sono riuscite a riconquistare circa 8 mila ettari di territorio. Mentre, questa volta su iniziativa azerbaigiana, le truppe di Baku sono riuscite nel 2018 a prendere il controllo di altri 11 mila ettari di territorio nel Naxchivan, l'exclave dell'Azerbaigian. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..