SIRIA

 
 

Siria: portavoce Cremlino, preoccupati da mancata applicazione accordo con Turchia su Idlib

Mosca, 27 gen 2019 17:24 - (Agenzia Nova) - L’accordo tra Russia e Turchia per l’istituzione di una “zona demilitarizzata” nella provincia di Idlib, nel nord-ovest della Siria, non è mai stato completamente attuato, e questo è fonte di preoccupazione tanto per Mosca quanto per Damasco. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, all’emittente televisiva locale “Rossija 1”. L’intesa, siglata il 17 settembre scorso a Sochi tra il presidente russo Vladimir Putin e il turco Recep Tayyip Erdogan, aveva evitato il lancio di un’ormai imminente offensiva delle forze governative siriane contro i gruppi ribelli attivi nell’area. Già la scorsa settimana, tuttavia, il ministro degli Esteri di Mosca, Sergei Lavrov, aveva sottolineato le continue violazioni del cessate il fuoco da parte dei jihadisti di Tahrir al Sham, ex Fronte al Nusra, la quale inoltre controllerebbe “il 70 per cento della zona demilitarizzata”. La questione, ha ricordato oggi Peskov, è stata affrontata dagli stessi Putin ed Erdogan nel corso dell’incontro avvenuto mercoledì scorso a Mosca. “I partner turchi ci dicono comunque che Idlib resta una fonte di preoccupazione anche per loro e che il lavoro in quell’area proseguirà”, ha aggiunto a questo proposito il portavoce del Cremlino. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE