SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: D’Agnese (Cdp), Italia ha di fronte a se occasione storica di combinare sostenibilità ambientale ed economica
Roma, 23 gen 14:15 - (Agenzia Nova) - Oggi l’Italia ha di fronte a se nel settore energetico un’occasione abbastanza storica per combinare “i due aspetti della sostenibilità economica e della sostenibilità ambientale”. Lo ha dichiarato Luca D’Agnese, responsabile della direzione, le infrastrutture e la pubblica amministrazione di Cassa depositi e prestiti, intervenendo ieri all’evento “Infrastrutture energetiche, ambiente e territorio” organizzato a Roma da Confindustria energia. Analizzando lo scenario nazionale e i piani per lo sviluppo di infrastrutture primarie per trasportare il paese verso la transizione energetica, D’Agnese ha ricordato che “oggi l’Italia paga nella bolletta energetica un costo importante di un primo programma di rinnovamento del parco energetico nazionale e di miglioramento dell’impatto ambientale nella produzione di energia”. Per D’Agnese, “questa seconda fase” può invece essere realizzata a condizioni di mercato, senza sussidi. D’Agnese ha sottolineato che il ruolo di Cdp nel settore è quello di “mettersi a fianco delle imprese che investono, al fianco delle pubbliche amministrazioni che vogliono fare”. D’Agnese ha individuato due principali problematiche che incidono sulla realizzazione dei programmi di sviluppo legati al settore delle infrastrutture: la complessità dei processi autorizzativi e la mancanza in alcuni mercati energetici specifici di visioni a lungo termine. Il primo problema è legato alla frammentazione del processo, che cambia da regione e regione. “Questi elementi sono a nostro parere le due grandi sfide che deve superare il settore”, ha osservato D’Agnese, sottolineando che in questo contesto Cdp “può agire come aggregatore di domanda, di investimenti, di fondi”. (Sic)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..