FILIPPINE
Mostra l'articolo per intero...
 
Filippine: a dicembre ulteriore rallentamento dell'inflazione (2)
Manila, 04 gen 07:52 - (Agenzia Nova) - Il governo delle Filippine ha rivisto al ribasso l’obiettivo di crescita economica per il 2018 dal 6,9 al 6,5 per cento, in risposta alle incertezze che gravano sull’economia globale e agli effetti sui consumi del brusco aumento dell’inflazione. Nel tentativo di sostenere i consumi privati, il governo ha rinviato un aumento delle accise sui carburanti al prossimo anno: una misura che costringerà però l’Esecutivo del presidente Rodrigo Duterte a rivedere i piani di spesa per compensare le minori entrate. Durante un incontro di governo, i ministri economici hanno deciso di rivedere anche le previsioni relative alle esportazioni di merci, all’inflazione e ai tassi di cambio. “Rimaniamo ottimisti, ma abbiamo temperato il nostro ottimismo con la prudenza e con uno sguardo al quadro reale”, ha detto il segretario per la Pianificazione socioeconomica, Ernesto Pernia. Per il momento, il governo mantiene gli ambiziosi obiettivi di crescita del pil per il 2019 e il 2020, rispettivamente del 7 ed 8 per cento. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI