CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: Huawei licenzia il dipendente arrestato in Polonia per spionaggio
Pechino, 12 gen 16:20 - (Agenzia Nova) - La compagnia cinese Huawei ha comunicato il licenziamento del dipendente arrestato nei giorni scorsi in Polonia con l'accusa di spionaggio. "Huawei ha deciso di mettere fine all'impiego di Wang Weijing, arrestato per il sospetto di aver infranto la legge polacca. Le azioni a lui imputate non hanno relazione con la compagnia", si legge in un comunicato rilanciato dal media ufficiale "Global Times". Huawei, prosegue la testata, ha poi spiegato che la decisione è stata presa anche in accordo con "i termini e le condizioni" poste nel contratto di lavoro, dal momento che "l'incidente in questione ha gettato discredito", sulla compagnia stessa. Il colosso delle telecomunicazioni rivendica il rispetto "di tutte le leggi e i regolamenti applicabili nei paesi in cui opera" e "chide a tutti i dipendenti di rispettare le leggi e le normative vigenti nei paesi in cui operano". (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI