LIBIA
 
Libia: media arabi, scoperto a Misurata carico di droga proveniente dalla Turchia
Tripoli, 11 gen 13:55 - (Agenzia Nova) - Le autorità doganali libiche hanno sequestrato una grande quantità di droga nel porto di Misurata all'interno di un container. Lo riferisce l’emittente televisiva emiratina “Al Arabiya”, spiegando che il governo della Libia ha inasprito i controlli dopo il sequestro di due navi provenienti dalla Turchia che trasportavano armi. Secondo le fonti citate da “Al Arabiya”, il carico di droga proveniva dalla Turchia e conteneva otto milioni di pillole di oppioidi sintetici. recentemente, il funzionario della Dogana libica incaricato di indagare sui traffici illeciti provenienti dalla Turchia è scampato a un tentato omicidio. Il ministro degli Esteri dell’Egitto, Sameh Shoukry, ha accusato questa settimana Turchia e Qatar di sostenere i gruppi estremisti in Libia e di minare la stabilità della regione. “L’Egitto segue da vicino la situazione ed è preoccupato dagli effetti dei disordini in corso nei paesi vicini. Il contrabbando di armi verso la Libia a sostegno delle milizie avrà effetti negativi sulla stabilità dei paesi della regione”, ha affermato il capo della diplomazia del Cairo. Si registrano preoccupazioni anche in Algeria per la scoperta di un traffico di armi dalla Turchia alla vicina Libia. Citata dal quotidiano locale “al Watan”, una fonte militare algerina ha spiegato che "le armi che via nave arrivano in Libia dalla Turchia non servono per minare la sicurezza soltanto di quel paese ma di tutta la regione del Maghreb arabo" e che quelle armi "possono entrare in Algeria tramite il confine libico". Il ministro degli Esteri di Ankara, Mevlut Cavusoglu, si è recato a Tripoli il 22 dicembre, annunciando in una conferenza stampa congiunta con l’omologo Mohamed Siyala l'apertura di un'indagine congiunta sul carico di armi fermato nel porto di Khoms. Secondo una nota del Consiglio presidenziale, il premier libico Fayez al Sarraj si è detto “molto preoccupato” per l'episodio, mentre Cavusoglu ha respinto ogni responsabilità da parte del governo turco. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI