SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: ministero Esteri russo, polizia militare continua a pattugliare Manbij
Mosca, 11 gen 14:21 - (Agenzia Nova) - La polizia militare russa sta pattugliando la città siriana di Manbij, vicino al confine con la Turchia. Lo ha dichiarato nel corso del briefing odierno la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. "Questa era l’intesa”, ha dichiarato Zakharova, commentando i motivi sulle ragioni in base alle quali è la polizia militare russa e non le forze curde a pattugliare Manbij, senza tuttavia menzionare le parti dell’”intesa”. La portavoce del ministero degli Esteri di Mosca ha anche osservato che finora non ci sono informazioni su un possibile incontro ad Astana tra Russia, Iran e Turchia sulla Siria, a livello di ministri degli Esteri. Lo scorso 8 gennaio la polizia militare del ministero della Difesa della Russia ha iniziato a pattugliare il territorio nell'area di Manbij, nella provincia siriana di Aleppo, vicino al confine turco, secondo quanto annunciato ai giornalisti dal portavoce della polizia, Jusup Mamatov. "Oggi abbiamo iniziato a pattugliare la zona di sicurezza nell'area dell'insediamento di Manbij e dei suoi dintorni. Il compito è garantire la sicurezza nell'area di responsabilità, controllare la posizione e il movimento delle formazioni armate", ha affermato Mamatov, secondo quanto riferito dall'agenzia "Ria Novosti". La prima pattuglia ha percorso alcune decine di chilometri nella parte settentrionale della provincia, attraverso le città di Melmieran, Ajami, Elanly, Elibafar. In futuro il percorso cambierà regolarmente. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI