ENERGIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Energia: le perforazioni turche alimentano le tensioni nel Mediterraneo orientale
Ankara, 16 nov 2018 18:30 - (Agenzia Nova) - Cresce la tensione nella regione del Mediterraneo orientale, che vede da un lato la Turchia e dall’altro l'Egitto, Cipro e la Grecia contendersi i diritti allo sfruttamento delle risorse energetiche dell'area. Il 30 ottobre scorso, il ministro turco dell'Energia e delle Risorse naturali Fatih Donmez ha annunciato che l'avvio delle attività di perforazione nel Mediterraneo orientale per l’estrazione di idrocarburi, avvertendo che le forze navali turche avrebbero intrapreso tutti i passi necessari qualora si fossero presentati ostacoli alle operazioni. In precedenza, il 10 ottobre scorso, Egitto, Cipro e Grecia avevano concordato di istituire un Forum sulle riserve di idrocarburi nel Mediterraneo orientale con sede al Cairo al fine di coordinare le politiche di sfruttamento del gas naturale. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI