SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: nuove proteste a Gadaref, presidente Bashir accusa "traditori e agenti stranieri" (3)
Khartum, 09 gen 09:41 - (Agenzia Nova) - Intanto, nel tentativo di sedare le proteste, Bashir è corso ai ripari rimuovendo dall’incarico il ministro della Salute, Mohammed Abu Zayr Mustafa, dal momento che l’aumento dei prezzi dei medicinali è tra le cause scatenanti dell’ondata di manifestazioni in corso nel paese. Al suo posto è stato nominato Kheir al Nur. Il capo dello Stato, da parte sua, sembra tutt’altro che intenzionato a farsi da parte e ha di recente ribadito la sua intenzione di candidarsi alle elezioni presidenziali del 2020. In un’intervista rilasciata all’emittente televisiva in lingua araba con sede a Londra “al Mustaqilla”, Bashir ha spiegato che “esiste un appuntamento popolare per stabilire chi deve andare al potere, e sono le elezioni controllate dalla Commissione elettorale, riconosciuta da tutte le forze politiche. La Costituzione c’è attualmente e su di essa concordano tutti”. Nonostante questo, il presidente ha promesso al popolo di “continuare a lavorare per migliorare le condizioni di vita del popolo e la sicurezza al servizio del paese”. In precedenza, in una conferenza stampa trasmessa in diretta televisiva la scorsa settimana, Bashir aveva puntato il dito contro agenti esterni per giustificare l’attuale situazione in cui versa il suo paese, denunciando come la crisi economica sia scaturita da oltre 20 anni di “guerra economica” dovuta alle sanzioni internazionali imposte al Sudan per essersi “rifiutato di vendere la sua indipendenza e dignità in cambio di dollari”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..