SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Sudan, nuove proteste a Gadaref, presidente Bashir accusa "traditori e agenti stranieri"
Khartum, 09 gen 16:00 - (Agenzia Nova) - Il presidente sudanese Omar al Bashir è tornato a respingere le richieste di dimissioni a fronte dell’ondata di proteste che ha interessato il paese nelle ultime settimane. Rivolgendosi ai militari di stanza in una base militare nei pressi della città di Atbara, a nord-est della capitale Khartum, Bashir ha puntato il dito contro “i traditori e gli agenti stranieri” che complottano contro il Sudan. “Non abbiamo alcun problema perché l'esercito non sosterrà i traditori, ma sostiene la patria e le sue conquiste”, ha detto Bashir, secondo quanto riferiscono i media locali. Nel frattempo, nuove manifestazioni si sono tenute ieri nella città di Gadaref, epicentro delle proteste. Secondo quanto riferisce l’emittente “al Jazeera”, il corteo è partito dal centro della città per dirigersi verso la sede del Consiglio regionale, ma la polizia ha disperso i dimostranti con gas lacrimogeni. Ieri il ministro dell’Interno, Ahmed Bilal, parlando al parlamento di Khartum, aveva dichiarato che le proteste in atto non porteranno alle dimissioni del presidente Bashir. “Il cambiamento del regime non avverrà senza elezioni, le proteste non sono sufficienti dal punto di vista costituzionale”, ha dichiarato il ministro. Le proteste, scoppiate lo scorso 19 dicembre in seguito al rincaro dei prezzi del pane e del carburante, hanno provocato finora la morte di diverse persone (19 secondo il governo, 37 secondo Amnesty International) e l’arresto di almeno 816 dimostranti, come reso noto ieri dal ministero dell’Interno. Le ultime proteste si sono verificate nella giornata di domenica, quando le autorità di sicurezza sudanesi hanno disperso i manifestanti scesi nuovamente in strada a Khartum e hanno effettuato decine di arresti, fra cui insegnanti universitari e giornalisti. Nel frattempo il governo sudanese ha annunciato per mercoledì prossimo, 9 gennaio, una manifestazione filo-governativa a Khartum, la prima del suo genere organizzato dall'inizio delle proteste. Il raduno, ha spiegato in conferenza stampa il ministro del Lavoro, Bahar Idris Abu Garda, "esprimerà la scelta del popolo sudanese. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..