SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: nuove proteste a Khartum, polizia disperde manifestanti con gas lacrimogeni (2)
Khartum, 11 gen 15:27 - (Agenzia Nova) - In precedenza, in una conferenza stampa trasmessa in diretta televisiva, Bashir aveva puntato il dito contro agenti esterni per giustificare l’attuale situazione in cui versa il suo paese, denunciando come la crisi economica sia scaturita da oltre 20 anni di “guerra economica” dovuta alle sanzioni internazionali imposte al Sudan per essersi “rifiutato di vendere la sua indipendenza e dignità in cambio di dollari”. Il presidente sudanese ha quindi messo in chiaro che “non sarà possibile uscire dall'attuale crisi da un giorno all'altro, tuttavia conosciamo la strada”, aggiungendo che le proteste non giustificano atti di vandalismo, incendi e distruzioni. Il popolo sudanese “merita una vita dignitosa”, ha aggiunto il capo dello Stato, ammettendo tuttavia che gli attuali stipendi non sono soddisfacenti e annunciando che a partire da questo mese sarà avviato un programma per l’aumento dei salari minimi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI