EMIRATI-STATI UNITI
 
Emirati-Stati Uniti: Pompeo oggi ad Abu Dhabi, focus su rapporti bilaterali e crisi regionali
Abu Dhabi, 12 gen 12:14 - (Agenzia Nova) - Il segretario di Stato Usa, Michael Pompeo, si trova oggi ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, nella quinta tappa del tour dei paesi alleati degli Stati Uniti in Medio Oriente iniziato lo scorso 8 gennaio in Giordania. Secondo quanto riferisce il quotidiano emiratino “The National”, Pompeo è stato ricevuto ieri presso l’aeroporto internazionale della capitale emiratina dal ministro di Stato e responsabile di Abu Dhabi Global Market, Ali al Sayegh. La tappa di oggi è stata preceduta dalle visite in Giordania, Iraq, Egitto e Bahrein. In Egitto, il segretario di Stato Usa ha pronunciato un discorso presso l’Università americana del Cairo, dove ha ribadito l’impegno di Washington a stabilizzare la regione e a contrastare la minaccia rappresentata dall’Iran e il suo ruolo nelle crisi in Siria, Libano, Iraq e Yemen.

Intervistato dal quotidiano “The National”, l’ambasciatore emiratino negli Stati Uniti, Yousef al Otaiba, ha affermato che Pompeo ha rafforzato un pilastro fondamentale della politica estera degli Stati Uniti nel suo discorso, secondo cui "l'impegno degli Stati Uniti in Medio Oriente è fondamentale per la sicurezza e la prosperità del paese e per il mondo”, evidenziando come “la minaccia più pressante all'ordine regionale e globale” sia rappresentata dall’Iran. Il diplomatico emiratino ha osservato che gli Emirati sono stati un partner affidabile e coerente per gli Stati Uniti e resteranno tali. "Continueremo a lavorare insieme per far progredire gli interessi di sicurezza condivisi, come prevenire la proliferazione di armi nucleari e missili balistici, combattere il terrorismo e proteggere la libertà di navigazione, condividendo valori comuni come la libertà religiosa, le opportunità economiche e l'emancipazione femminile", ha dichiarato l’ambasciatore emiratino.

In una nota, il dipartimento di Stato Usa ha sottolineato che i colloqui tra Pompeo e leadership emiratina riguarderanno “questioni regionali e bilaterali, comprese le modalità per espandere i rapporti in settori come il commercio e gli investimenti". Il segretario di Stato discuterà inoltre della necessità che le parti belligeranti yemenite si attengano agli accordi presi in occasione dei colloqui mediati dalle Nazioni Unite in Svezia, in particolare il cessate il fuoco e la ridistribuzione delle forze nel porto di al Hodeidah. Il viaggio di Pompeo, insieme alle visite del Consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton in Israele e Turchia, segue l'improvviso annuncio del ritiro delle forze militari statunitensi dalla Siria fatto lo scorso 19 dicembre dal presidente Trump. La decisione ha suscitato preoccupazioni tra gli alleati regionali sul continuo impegno del presidente degli Stati Uniti a sconfiggere lo Stato islamico e contrastare la crescente minaccia rappresentata dall'Iran nella regione. (Res)