SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Canada, raggiunto accordo nella Columbia Britannica tra Prime nazioni e Rcmp per aprire varco ai lavoratori gasdotto
Ottawa, 11 gen 17:00 - (Agenzia Nova) - I capi ereditari della prima nazione Wet'suwet'en hanno annunciato di aver raggiunto un accordo con la Royal Canadian Mounted Police (Rcmp, le Giubbe Rosse) per consentire a un'azienda di gas naturale di accedere attraverso un ponte che era stato bloccato nel loro territorio. La Corte Suprema della Columbia Britannica (Bc) aveva concesso il mese scorso a Trans Mountain di costruire una sezione del gasdotto Coastal GasLink attraverso il territorio di Wet'suwet'en. L'ingiunzione aveva dato ai dimostranti, che avevano bloccato l'accesso all'area, 72 ore di tempo per liberare la zona ma, durante una protesta contro il gasdotto, 14 persone sono state arrestate. Le Giubbe rosse hanno poi smantellato un vicino checkpoint eretto dai membri della Prima nazione Wet'suwet'en, secondo cui la compagnia non ha l'autorità per lavorare sul loro territorio senza il consenso dei capi ereditari. TransCanada afferma di aver firmato accordi di ripartizione dei benefici con i consigli eletti di tutte e 20 le Prime Nazioni lungo la rotta del metanodotto, ma un gruppo appoggiato dai principali capi ereditari di Wet'suwet rimane contrariato. Il gasdotto di 670 km trasporterà gas naturale dal nord del Pacifico a Kitimat, sulla costa. È un collegamento cruciale che fa parte di un progetto di trasporto di gas naturale liquefatto (gnl) da 40 miliardi di dollari. (Res)
ARTICOLI CORRELATI