SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Egitto, prossima fase giacimento offshore Wddm completata a inizio 2020
Il Cairo, 11 gen 17:15 - (Agenzia Nova) - Rashid Petroleum Company (Rashpetco) e Burullus Gas Company (Bgc) metteranno in produzione nel primo trimestre del 2020 sei pozzi nella fase 9B del giacimento West Delta Deep Marine (Wddm) nella zona economica esclusiva dell'Egitto (Zee) nel Mediterraneo. Lo ha annunciato in un comunicato stampa Sabry al Sharkawy, che presiedete entrambe le società. L’annuncio è stato diffuso al termine dell’assemblea delle due società presieduta dal ministro del Petrolio Tarek el Molla per approvare il bilancio per l’anno fiscale 2019-2020. Rashpetco è una joint venture tra la anglo-olandese Shell e la Egyptian General Petroleum Corporation (Egpc), mentre Bgc è una joint-venture di Egpc (50 per cento), Bg Egypt (25 percento) e la malese Petronas 25 per cento. "Il prossimo anno fiscale vedrà il completamento dei pozzi della fase 9B. Quattro pozzi sono già stati trivellati, due dei quali sono già stati collegati agli impianti di produzione nel quarto trimestre del 2018. Altri 6 pozzi sono in attesa di completamento e saranno resi operativi in successione entro il primo trimestre del 2020”, ha dichiarato Al Sharkawy. Il funzionario ha riferito che altri tre pozzi saranno perforati nel prossimo anno fiscale, precisando che i pozzi della fase 10B devono essere ancora determinati. "Nel nuovo esercizio verranno iniettati circa 500 milioni di dollari di investimenti per implementare una serie di progetti nella fase 9B, un progetto per espandere una gasdotto volto a collegare i campi di Wddm (con un investimento di 30 milioni di dollari) e un progetto per la realizzazione di impianti di produzione onshore congiunti con un valore economico pari a 43 milioni di dollari", ha rivelato Al Sharkawy. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI