ENERGIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Energia: Hitachi sospende tutti i lavori della centrale nucleare britannica di Anglesey (7)
Tokyo, 11 gen 05:54 - (Agenzia Nova) - All’inizio di dicembre un consorzio pubblico-privato franco-giapponese guidato da Mitsubishi Heavy Industries abbandonerà un progetto per l’energia nucleare in Turchia che in passato era stato presentato come modello dell’esportazione di infrastrutture giapponese. L’abbandono del progetto per la realizzazione di quattro reattori a Sinop, città turca sulle sponde del Mar Nero, è legato soprattutto all’esplosione dei costi causata dalle misure di sicurezza dell’era post-Fukushima. Tokyo e Ankara avevano concordato la realizzazione del progetto nel 2013, e i lavori erano iniziati soltanto lo scorso anno; l’entrata in servizio del primo dei quattro reattori nucleari era prevista per il 2023, ma i ritardi già accumulati hanno portato il costo complessivo dell’opera a 5mila miliardi di yen (44 miliardi di dollari). Mitsubishi Heavy ha presentato la stima aggiornata dei costi al governo turco alla fine di luglio; da allora l’azienda avrebbe tentato di ripensare l’intero capitolo dei costi, senza giungere però a un compromesso con il governo di Ankara in merito alle modalità di finanziamento del progetto. Tra le proposte attualmente sul tavolo delle discussioni ci sarebbe l’abbandono del progetto in favore della realizzazione di una centrale termoelettrica a carbone ad emissioni ridotte. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI