MALESIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Malesia: il nuovo governo rivede gli equilibri istituzionali riducendo i poteri del primo ministro
Kuala Lumpur, 03 lug 2018 12:45 - (Agenzia Nova) - Il nuovo governo della Malesia, guidato dal primo ministro Mahathir Mohamad, sta smantellando in maniera repentina e sistematica l’eredità politica, economica e istituzionale dell’ex premier Najib Razak, arrestato proprio oggi in relazione al grave scandalo corruttivo del fondo sovrano 1Mdb. Nelle scorse settimane il premier Mahathir ha intrapreso un deciso riorientamento della politica nazionale nel senso di una emancipazione diplomatica e finanziaria dalla Cina; l’esecutivo ha effettuato una drastica operazione di trasparenza in campo economico, rivelando la reale entità del debito pubblico nazionale, celata dal precedente governo, e avviando i preparativi per la revoca della tassa sui beni e i servizi, nonostante la nervosa accoglienza riservata a entrambe le operazioni dai mercati. Il premier Mahathir ha annunciato personalmente un vasto processo di revisione dei progetti infrastrutturali, cominciando dall’annullamento dell’alta velocità ferroviaria Kuala Lumpur-Singapore. Nel frattempo, l’Esecutivo ha intrapreso un sistematico avvicendamento di funzionari e burocrati dalle leve del potere sostituendo, tra gli altri, il procuratore generale e il governatore della banca centrale, anche a causa dei sospetti di una loro connivenza nello scandalo del fondo sovrano. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI