CINA-USA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina-Usa: think tank affiliato al Consiglio di Stato prevede ulteriori “provocazioni” Usa nel Mar Cinese Meridionale (6)
Pechino, 17 ott 06:02 - (Agenzia Nova) - La seconda visita di Mattis al Vietnam segue di poche settimane la mancata collisione tra un cacciatorpediniere della Marina cinese e una nave da guerra statunitense in navigazione nel Mar Cinese Meridionale, teatro delle rivendicazioni territoriali di Pechino. Il Pentagono ha denunciato la manovra “pericolosa e non professionale” dell’imbarcazione cinese, che avrebbe messo a rischio l’Uss Decatur, cacciatorpediniere statunitense che ha incrociato al largo delle isole Spratly. Un comunicato diffuso dal ministero della Difesa cinese questa mattina conferma che la nave statunitense si è spinta in prossimità dell’atollo occupato dalle Forze armate cinesi, e che queste ultime hanno inviato un cacciatorpediniere classe Luyang per spingere la nave statunitense a invertire la rotta. “Il vascello cinese ha intrapreso una azione tempestiva e vigilato sulla nave statunitense in accordo con le norme del diritto, e ha inviato un avvertimento a lasciare le acque” antistanti le Spratly, recita la nota della Difesa cinese. La nota accusa l’Uss Decatur di aver intrapreso una azione provocatoria, e ribadisce la determinazione di Pechino a tutelare la propria “sovranità territoriale”. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI