USA-CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Usa-Cina: fonti Casa Bianca, proposta di Pechino non segna svolta sul commercio
Washington, 16 nov 04:41 - (Agenzia Nova) - La risposta scritta inviata dalla Cina alle richieste statunitensi di riforma sul piano del commercio e dell’apertura del mercato quasi certamente non segnerà una svolta nell’ambito dei colloqui tra i leader dei due paesi, Donald Trump e Xi Jinping, in programma alla fine di questo mese. Lo hanno dichiarato ieri fonti anonime della Casa Bianca citate dalla stampa Usa. Pechino ha inviato la risposta scritta all’inizio di questa settimana, e secondo le fonti, il gesto è stato apprezzato dal governo Usa; stando ai funzionari anonimi, però, Pechino ha già promesso più volte in passato di allentare le restrizioni all’ingresso di merci Usa sul suo mercato e all’attività delle aziende statunitensi in quel paese, per poi mancare agli impegni assunti. Le fonti anonime hanno fornito alcuni dettagli in merito alla lettera inviata da Pechino lunedì sera, i cui contenuti sono ancora al vaglio dell’amministrazione Trump. Il documento include 142 voci divise in tre categorie: le questioni che la Cina è disposta a negoziare, quelle cui Pechino sta già lavorando e quelle su cui invece Pechino non intende transigere o scendere a compromessi. Stando alle fonti anonime, ad oggi il miglior scenario possibile è un accordo tra i leader dei due paesi per la prosecuzione delle trattative, e la presa d’atto che queste ultime muovono in una direzione migliore rispetto a quella dei mesi scorsi. (segue) (Was)
ARTICOLI CORRELATI