FYROM
Mostra l'articolo per intero...
 
Fyrom: referendum sul nome, l'assenza del quorum mette a rischio l'accordo di Prespa (3)
Skopje, 01 ott 13:04 - (Agenzia Nova) - Dalle dichiarazioni del leader dell’Organizzazione rivoluzionaria interna-Partito democratico per l’unità nazionale macedone (Vmro-Dpmne), Hristijan Mickoski, appare tuttavia poco probabile che il maggiore partito di opposizione sosterrà in parlamento la modifica del nome nella Costituzione. Senza il voto dei deputati del Vmro-Dpmne sarà impossibile raggiungere la maggioranza parlamentare dei due terzi in aula. “La Macedonia ha parlato: l'accordo sul nome con la Grecia non entrerà in vigore”, ha dichiarato Mickoski. Nella conferenza stampa a chiusura delle urne, Mickoski ha detto che il referendum ha rappresentato "un profondo fallimento" per i sostenitori del Sì all'accordo: "Le politiche di Zoran Zaev e del governo sono un fallimento”. Il numero dei cittadini che non ha sostenuto questo "vergognoso accordo", ha affermato il leader del maggiore partito di opposizione, "è nettamente maggiore di quello di coloro che hanno sostenuto l'accordo". "E' un fatto che l'accordo con la Grecia non ha avuto luce verde, ha avuto un semaforo rosso dal popolo", ha detto. Secondo Mickoski, il fallimento del referendum è da attribuire al governo Zaev e al suo tentativo di modificare la Costituzione macedone "tramite manipolazioni". (segue) (Mas)
ARTICOLI CORRELATI