GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone: il premier Abe rinsalda la sua squadra di governo con un rimpasto (5)
Tokyo, 02 ott 2018 04:26 - (Agenzia Nova) - La conferma di Abe alla guida dell’Ldp significa anzitutto la prosecuzione dell’Abenomics. Nelle scorse settimane, però, il premier giapponese ha anche illustrato piani per una radicale riforma dello stato sociale giapponese, che esibisce sempre più la propria insostenibilità sul piano demografico, prima ancora che macroeconomico. Il governo giapponese ha recentemente delineato piani per il massiccio afflusso di lavoratori stranieri qualificati nei settori che scontano maggiormente la carenza di forza lavoro. Intervistato nei giorni scorsi dal quotidiano “Nikkei”, il primo ministro giapponese ha anche delineato i piani per una rivoluzione del welfare. Abe ha spiegato di voler portare l’età pensionistica a 65 anni, e di ambire ad una società che veda ogni suo membro attivo, in un modo o nell’altro, in tutte le fasi della sua vita. Un’opzione allo studio del governo sarebbe quella di concedere pensioni più elevate a chi scelga di rinviare il ritiro dal mondo del lavoro ai 70 anni di età. Il premier ha spiegato che queste misure saranno accompagnate da proposte per un aumento degli investimenti nei giovani; l’Esecutivo ha già gettato le basi di un intervento che renderà le scuole materne gratuite per le famiglie a basso reddito a partire dal prossimo anno; dal 2020, invece, le famiglie meno abbienti riceveranno anche sostegno finanziario per le rette universitarie. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI