SICUREZZA
 
Sicurezza: funzionario Usa, Cina viola patto contro cyber furto
Washington, 09 nov 00:32 - (Agenzia Nova) - La Cina ha violato un accordo che ha firmato con gli Stati Uniti tre anni fa, impegnandosi a non attuare cyber furti con lo scopo di spionaggio economico. Lo ha detto Rob Joyce, consigliere di alto livello dell'Agenzia per la Sicurezza nazionale. L'accordo bilaterale del 2015 aveva significativamente ridotto la quantità di cyber furti cinesi contro le società statunitense, ma l'impegno di Pechino verso l'accordo è venuto meno, ha dichiarato Joyce. "È chiaro che oggi siamo ben oltre i limiti dell'accordo stipulato tra i nostri due paesi", ha affermato Joyce durante l'Aspen Cyber ​​Summit. I commenti di Joyce rappresentano l'ultima denuncia da parte di funzionari Usa sulle presunte violazioni della Cina del patto firmato tra l'allora presidente Barack Obama e il presidente cinese Xi Jinping. La scorsa settimana, l'ex procuratore generale Jeff Sessions, aveva detto che la Cina non rispettava l'accordo, nel quale Stati Uniti e Cina concordavano di non effettuare attacchi informatici per rubare proprietà intellettuale o altre forme di intelligenza economica. La Cina ha ripetutamente smentito le accuse di aver hackerato le imprese statunitensi. (Was)
ARTICOLI CORRELATI