SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: stampa, Stati Uniti rafforzano controlli su tecnologia nucleare esportata in Cina
New York, 12 ott 17:15 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti starebbero implementando delle nuove restrizioni per le esportazioni di tecnologia nucleare verso la Cina a seguito delle crescenti preoccupazioni di Washington sull'acquisizione illecita di know-how da parte di Pechino. E' quanto scrive il quotidiano statunitense "Wall Street Journal". Le nuove regole includono una presunzione di rifiuto per l'esportazione di beni nucleari alla più grande compagnia nucleare cinese, China General Nuclear Power (Cgn). Cgn è stata al centro di un'accusa nel 2016 - che ha coinvolto anche il cittadino statunitense Szuhsiung "Allen" Ho – secondo cui la società stava sviluppando "materiale nucleare speciale" al di fuori degli Stati Uniti senza l'autorizzazione statunitense richiesta. La restrizione non rappresenta un divieto generalizzato alle vendite, ma solo una richiesta di garanzia che la tecnologia non sarà utilizzata in modo improprio. Secondo le fonti del quotidiano, che hanno mantenuto l'anonimato, ci sono le prove che la Cina starebbe cercando di appropriarsi della tecnologia Usa a fini militari, ma anche per utilizzarla sulle isole del Mar Cinese Meridionale, per le centrali nucleari galleggianti, per portaerei e sottomarini. Nel 2017 gli Stati Uniti hanno esportato in Cina 170 milioni di dollari di tecnologia nucleare, hanno detto i funzionari. La Cina è uno dei pochi paesi al mondo a costruire reattori nucleari, compresi i progetti della Westinghouse Electric, con sede negli Stati Uniti. (Res)
ARTICOLI CORRELATI