CROAZIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Croazia: vicepresidente parlamento Radin a “Nova”, superate “spinte conservatrici” su convenzione di Istanbul (5)
Roma, 24 apr 11:45 - (Agenzia Nova) - Secondo Radin, “i numeri non sono un grande problema ma lo è invece la situazione all’interno del partito di governo”. “Il paese non ha bisogno di elezioni anticipate”, dichiara Radin sottolineando che finalmente l’economia sta andando meglio: per prima volta che si è speso meno di quanto si è guadagnato per cui si intravedono segnali di ripresa. “Ci sarebbero i presupposti reali per arrivare alla fine del mandato se non ci fossero le incognite all’interno dell’Hdz”, ribadisce Radin, il quale sostiene che bisognerà vedere “quanto i deputati dissidenti all’interno dell’Hdz riusciranno a far valere la propria voce”. “Ma elezioni anticipate sarebbero deleterie per tutti”, afferma aggiungendo che “paradossalmente quelli che temono di meno elezioni anticipate sono proprio le minoranze”. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI