AMBIENTE
 
Ambiente: bolle di sapone o fumo, a Milano, la bicicletta rivela-smog rende visibile la qualità dell’aria -2-
Milano, 17 set 2018 17:38 - (Agenzia Nova) - (Segue) La performance milanese di Martin Nothhelfer avviene in un momento ricco di significato a livello internazionale, con l’anniversario del Dieselgate, e a livello locale, con la manifestazione Milano Bike City. Il 28 e 29 settembre, "Cittadini per l’aria Onlus", in collaborazione con il Politecnico di Milano e XEarPro, contribuirà al calendario degli eventi di Milano Bike City organizzando una ciclostaffetta di rilevazione del particolato: i partecipanti percorreranno le strade della città a bordo di un tandem, insieme a un volontario, e registreranno dati geo-referenziati sulla qualità dell’aria, secondo per secondo, grazie a un contatore ottico di particelle inquinanti. “Per ripulire l’aria, Milano – come la gran parte delle città italiane – ha urgentemente bisogno di misure che riducano il traffico", afferma Anna Gerometta, presidente di Cittadini per l’aria Onlus. "I dati dimostrano che sulle strade abbiamo troppe auto - prosegue Gerometta - e che anche le auto nuove emettono su strada inquinanti molte volte superiori ai limiti di legge. Chi vive a Milano paga questa situazione con la propria salute. Cittadini per l’aria si appella ai milanesi perché sostengano e chiedano il rafforzamento delle misure di riduzione del traffico e l’incremento dei percorsi ciclabili a tappe forzate. In questi mesi in Europa si sta negoziando la nuova legislazione sui limiti CO2 dei veicoli. Auspichiamo nuove norme ambiziose negli obiettivi e nei tempi, che possano influire fortemente sulla qualità dell’aria nelle nostre città. L’Italia non deve perdere questa occasione unica per ridurre anche quegli inquinanti (PM10 e NO2) in relazione ai quali, oggi, abbiamo ben due procedure di infrazione in corso".


(com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..