IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: portavoce governo curdo, Baghdad ha rinunciato a proventi petroliferi per 5 miliardi di dollari
Baghdad, 13 set 15:16 - (Agenzia Nova) - Il governo iracheno ha preferito rinunciare a cinque miliardi di dollari di proventi per l’esportazione di petrolio verso la Turchia piuttosto che pagare 250 milioni di dollari per l’affitto di oleodotti privati. Lo ha dichiarato oggi, nel corso di una conferenza stampa, il portavoce del governo della regione autonoma del Kurdistan iracheno (Krg), Safeen Dizayee. In occasione della Conferenza di Davos, il governo di Erbil, ha spiegato il portavoce, aveva formulato al premier iracheno Haider al Abadi una proposta per la ripresa delle esportazioni di 250 o 300 mila barili di petrolio dai giacimenti di Kirkuk sotto la supervisione della compagnia nazionale Somo. Si trattava, secondo Dizayee, di una proposta di cui avrebbero beneficiato tutti e che era stata inizialmente ben accolta da Baghdad. (segue) (Irb)
ARTICOLI CORRELATI