ASIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Asia: Cina e Usa ai ferri corti all’annuale summit sulla sicurezza regionale (7)
Pechino, 04 giu 07:10 - (Agenzia Nova) - Una nota diffusa dal Pentagono afferma anche che il recente atterraggio di bombardieri strategici cinesi presso Woody Island, una delle isole dell’atollo, “ha contribuito ad aumentare le tensioni”. Secondo l’esperto di questioni militari Song Zhongping, interpellato dal quotidiano “South China Morning Post”, la decisione di Pechino di far atterrare bombardieri H-6k nelle Spratly è una risposta cinese all’intensificazione dei voli effettuati nella regione dai bombardieri strategici Usa B-52, e in particolare alla missione dello scorso aprile, quando quei velivoli si erano spinti in prossimità delle isole contese, spingendo Pechino a denunciare una “manovra provocatoria”. Secondo Evan Medeirosi, direttore per l’Asia presso Eurasia Group, la Cina “ricorre a tecniche e strumenti sotto la soglia del conflitto armato per forzare i paesi vicini, con l’obiettivo di consolidare le proprie rivendicazioni (sul Mar cinese meridionale), a prescindere dalla loro corrispondenza al diritto internazionale”. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI