LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: riunione dei paesi confinanti in Algeria "boicottata" dall'Egitto (2)
Algeri, 08 mag 2017 18:40 - (Agenzia Nova) - L'ultima visita del ministro algerino Messahel nel sud della Libia, avvenuta nel fine settimana, ha attirato aspre critiche nell’ex Jamahiriya del defunto colonnello Muhammar Gheddafi. In un comunicato, infatti, i membri della commissione Difesa del parlamento libico di Tobruk hanno accusato il ministro Algerino di aver commesso una “flagrante violazione della sovranità libica”, in una visita “non autorizzata” nel sud del paese. Il ministro algerino, da parte sua, ha spiegato che la sua “non è una ricerca di gloria o di interferenza negli affari interni di questo paese confinante”. Anche il Consiglio di presidenza libico di Tripoli è intervenuto sulla vicenda, spiegando che la vista “è avventa in coordinamento con il nostro governo”. Da parte sua, il capo della diplomazia libica Mohammed Siala ha incontrato oggi Messahel, accogliendo gli sforzi del governo algerino per sostenere la pace la sicurezza in Libia e assicurando che la visita del collega algerino era stata ampiamente concordata. (segue) (Ala)
ARTICOLI CORRELATI