TERRORISMO
Mostra l'articolo per intero...
 
Terrorismo: jihadisti arrestati in Bosnia, collegamenti anche con l'Italia (7)
Sarajevo, 04 set 2014 17:06 - (Agenzia Nova) - Sui portali internet gestiti da fondamentalisti wahabiti bosniaci, tra cui "Esune" e "Put vjernika", sono apparse oggi minacce contro le istituzioni che hanno eseguito gli arresti. L'esperto locale per la lotta al terrorismo Dzevad Galijasevic ha affermato oggi al portale internet "Klix" che tali siti sono "controllati da wahabiti che simpatizzano con lo Stato islamico". Galijasevic ha detto che "le minacce apparse oggi hanno l'obiettivo di impedire ulteriori arresti e di tutelare personaggi importanti all'interno di al Qaeda e dello Stato islamico". Proprio per questo motivo, ha concluso, "le agenzie di sicurezza bosniache devono occuparsi in modo più serio di questi portali web", dato che "aizzano i fanatici pronti a uccidere o perpetrare atti di terrorismo". (Bos)
ARTICOLI CORRELATI